L'Editoriale

E’ arrivata la luce della rinascita

Lasse Franco-Tedesco è a pezzi e Marcon e Scholz sono traumatizzati


10/06/2024

di Mario Pinzi


Questa prima battaglia è stata vinta dal vento della Meloni e la destra in tutta Europa avanza per ridisegnare completamente l’Unione.
Il risultato del Rassemblement National di Marine Le Pen che grazie all’italiano Jordan Bardella, in pochissimo tempo è stato capace di umiliare Macron, mettendo Marine nelle condizioni di portare fuori dal guado il proprio Paese è sorprendente.
Il successo in Francia è stato talmente grande che ha indotto il presuntuoso Emmanuel Macron a sciogliere il Parlamento e anche in Germania la maggioranza del cancelliere Olaf Scholz è al tappeto.
Finalmente il cancro dell’asse Franco-Tedesco, sarà estirpato per tonare a correre in Formula Uno.
La cosa importante, è vedere l’élite europea, che stava affossando l’Europa, essere presa a calci dalla media borghesia umiliata da anni.
L’Italia, con il rispolvero di Mattei, è il laboratorio politico più importante che dovrà essere preso ad esempio per formulare un’economia vincente che non sia troppo sbilanciata sull’estero.
La campagna politica condotta dal Pd sul pericolo fascista e la non opposizione condotta sul pericolo Stalinista “Che è stato 20 volte più spietato di Hitler” è stata una scelta vincente.
Governare con la guerra in Ucraina- Medio oriente, e i tassi esorbitanti della Christine Lagarde, non è stata una cosa semplice, ma quando si fanno le cose con onestà, si viene sempre premiati.
La fortuna è stata che queste elezioni si sono svolte in un quadro di stabilità governativa che ha messo l’esecutivo nelle condizioni di comunicare al pubblico gli obiettivi futuri a favore della media borghesia e il Premieriato è stata la punta di diamante che ha favorito il voto.
L’ultimo appuntamento elettorale nazionale risale al 25 settembre del 2022 e fu quello che consegnò la vittoria a Giorgia Meloni.
In quelle elezioni il Fdi prese il 26%, la Lega 8,8%, Forza Italia l’8,1% e Noi Moderati lo 0,9 %.
Secondo i mio parere il recente voto europeo che unisce la destra raggiungerà sicuramente al 43,8% e questo dimostra che la Meloni si è mossa con grande determinazione a far comprendere al pubblico che questa Europa va completamente cambiata.
I cittadini hanno dato la loro opinione e ora deve essere rispettata “senza se e senza ma”…

(riproduzione riservata)