Storie d'impresa

Per la Banca Passadore utili in crescita, aumento gratuito del capitale e ulteriore espansione territoriale


31/03/2021

Il Consiglio di amministrazione della Banca Passadore & C. ha esaminato il bilancio al 31 dicembre 2020 che verrà portato all’approvazione della prossima Assemblea degli azionisti. Bilancio che vede l’utile netto in ulteriore crescita, un aumento gratuito di capitale e la decisione di proseguire nel piano di espansione territoriale. 
Più in particolare i depositi della clientela si sono attestati a 3 miliardi e 262 milioni di euro, con un aumento del 6,2%; il credito complessivamente erogato a famiglie e imprese è salito a un miliardo e 922 milioni di euro, con un aumento del 7,7% rispetto all’anno precedente; il rapporto crediti deteriorati netti sul totale degli impieghi si è ridotto all’1,54 per cento. E ancora: i titoli in deposito della clientela sono saliti a 5 miliardi e 29 milioni di euro, con un incremento pari al 5,2%; l’utile netto è ammontato a 28,7 milioni di euro, a fronte di un dividendo invariato, pari a 35 centesimi per azione. 
Gli andamenti registrati hanno confermato appieno l’efficacia del peculiare “modello di business” che caratterizza la Banca, che negli ultimi 10 anni ha più che raddoppiato sia la raccolta che il totale dell’attivo, e ha triplicato l’utile netto. Inoltre, grazie a una accorta politica di accantonamento, la dotazione patrimoniale nell’ultimo decennio è quasi raddoppiata, registrando oggi un “CET 1 ratio” pari al 14 per cento. 
Per meglio bilanciare tale importante crescita dei mezzi propri, verrà proposto alla prossima Assemblea degli Azionisti un ulteriore aumento di capitale a titolo gratuito portando il capitale sociale a 150 milioni dagli attuali 100, per mezzi propri complessivi pari a oltre 250 milioni. 
Prosegue intanto il programma di espansione territoriale: la nuova Filiale di Verona, aperta appena da solo un anno, tratta già volumi operativi interessanti pur operando in locali provvisori. La sede definitiva, situata in un prestigioso palazzo storico sarà operativa entro l’estate. Con tale Filiale la Banca può contare oggi su una rete territoriale che si estende in 8 Regioni italiane e 18 città. 
Dopo aver inaugurato a ottobre scorso l’autosilo privato da 100 posti riservato alla clientela con il rinnovato “Autosportello drive-in” e la nuova “Area Verde” per veicoli elettrici, tra pochi mesi verrà avviata una importante ristrutturazione del palazzo della Sede di Genova, con sopraelevazione di un piano ed impiantistiche “green” per la riqualificazione energetica. 
Per quest’anno la Banca ha infine in programma importanti investimenti nel settore della digitalizzazione, la cui gestione - unico caso in Italia per le proprie dimensioni - viene da sempre operata “in house”.

(riproduzione riservata)