Cultura

La vera gioia dell’uomo è nell’amore di Dio

Chiara Amirante ci propone un percorso di rinascita attraverso il Vangelo per essere veramente felici e testimoniare la verità


22/06/2020

di Tancredi Re


“Come il Padre ha amato me, così anch’io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel Suo amore. Questo vi ho detto perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena. Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici”. 
Questo passo straordinario del Vangelo di San Giovanni ci consegna il messaggio universale dell’amore di Dio reso manifesto dal dono del Suo unico Figlio, Gesù Cristo immolato sulla croce per redimere l’uomo dal peccato originale e restituirlo alla nuova Vita, quella vera ed eterna, attraverso l’Eucaristia e la sua Parola che si fa carne e abita per sempre tra di noi e in noi. 
Questo passaggio è il cuore dell’essenza del cristianesimo perché ci fa comprendere quanto sia grande l’amore del Padre e come egli operi incessantemente attraverso il Risorto e lo Spirito santo per santificare l’uomo. 
Questo amore eterno, incessante, sollecito, premuroso, è fonte di una gioia inestinguibile e incomparabile. Di cui purtroppo molte volte non ci rendiamo conto, perché cerchiamo altrove la gioia, che è nel cuore di Dio e di Gesù, e, dunque, anche nel nostro, se solo sapessimo ascoltarlo, assecondarlo, lasciarci guidare dai suoi impulsi di misericordia, di perdono, di amore per il prossimo. 
La gioia è dunque la chiave, la ragione, il carattere distintivo del nostro essere Cristiani, del sentirci parte essenziale della famiglia di Dio. 
Ad aiutarci a comprendere e a scoprire la gioia attraverso una singolare testimonianza è Chiara Amirante che nel libro Dio è gioia. Papa Francesco incontra Nuovi orizzonti (Piemme, pagg. 205, euro 16,90) racconta l’incontro inatteso e straordinario con Papa Francesco.  
Il 24 settembre 2019 infatti il Santo Padre è arrivato in gran segreto a Frosinone, alla Cittadella Cielo Nuovi Orizzonti, fondata e presieduta proprio da Chiara Amirante (definita una “fattoria dell’amore”, della solidarietà e dell’accoglienza con sedi e attività sparsi in tutto il mondo) per passare una giornata coni ragazzi accolti, ascoltare le loro storie, parlare con loro. 
Da tanti anni nella comunità attraverso il percorso definito Spiritherapy, cioè l’arte di amare, conoscenza di sé e guarigione del cuore, si curano le ferite dell’anima di chi, per i motivi più vari, è finito nel tunnel della droga, delle dipendenze, della prostituzione, dello scarto, dell’emarginazione sociale, della disperazione. 
Alcuni dei giovani della Comunità (Elena, Jefferson, Dario e Irene, Enzo, Mirko, Lara) hanno raccontato le loro storie di morte e resurrezione a Papa Francesco. 
Da questo lungo e significativo incontro è nato il libro, che, a ben vedere, altro non è che una raccolta di riflessioni sulla gioia, arricchito dalle testimonianze di Nek, Andrea Bocelli, Fabio Fazio e Matteo Marzotto: tutti ugualmente trasformati dall’incontro con la comunità Nuovi orizzonti di Chiara Amirante. 
Un’intervista inedita al Papa, i discorsi che Francesco a cuore aperto ha rivolto ai presenti, e alcune sue meditazioni sul tema della gioia, completano l’opera. 
Non nuova nel misurarsi con il tema sempreverde dell’amore di Dio (si pensi ai suoi precedenti volumi di successo come  Solo l’amore restaE gioia sia e Dialogare con Dio, tutti editi da Piemme) Amirante condivide in questo libro un percorso alla scoperta della gioia piena per imparare a passare dalla tristezza alla pace interiore, saper gestire gli stati d’animo e i pensieri negativi, superare l’ansia e la rabbia, liberarsi dalle dipendenze, affrontare la sofferenza trasformando le difficoltà in opportunità. 
“La grande notizia è che ci è stato donato un segreto infallibile perché la gioia piena possa sempre risplendere nel nostro cuore” afferma nelle conclusioni l’autrice. Che richiama ancora una volta San Giovanni, l’apostolo prediletto da Gesù: “Dio è amore; chi sta nell’amore dimora in Dio e Dio dimora in lui” dice ancora San Giovanni. La sfida che Gesù lancia all’uomo allora è: imparare ad amare davvero. “Se apriamo il nostro cuore a Lui” ci sollecita infine Amirante “e ci impegniamo a vivere i suoi suggerimenti lasciandoci mettere in crisi dal Vangelo e cercando di viverlo il più possibile alla lettera, la gioia non tarderà a ricolmare i nostri cuori”.

(riproduzione riservata)