Cultura

In cammino verso i tesori della Basilica della Ghiara

La valorizzazione turistica del Santuario lungo i Cammini e le Vie di pellegrinaggio emiliani


09/09/2019

Un progetto di valorizzazione turistica a favore della Basilica della Ghiara di Reggio Emilia si propone di promuovere un itinerario culturale che parte dal territorio emiliano e si innesta sulla direttrice di area tedesca, dalla via del Brennero, attraverso Mantova, Reggio Emilia, le terre matildiche dell’Appennino, fino a Lucca e alle regioni tirreniche. 
Tale tracciato, corrispondente alla Via Matildica del Volto Santo, vede la Ghiara quale fulcro di eccellenza su un percorso di straordinaria valenza storico-artistica, che coniuga una altrettanto significativa rilevanza etico-religiosa, ripercorrendo i tracciati delle antiche Vie dei pellegrini. 
Il turismo religioso, che rientra in parte nella categoria del turismo culturale, ha come principale obiettivo la visita per devozione di luoghi sacri, non soltanto per conoscerne l’entità naturale e soprannaturale, ma per apprezzarne anche la bellezza artistica, l’eredità tradizionale, l’intorno paesaggistico. 
La Via Matildica del Volto Santo è uno dei 14 tra cammini e vie di pellegrinaggio presenti in Emilia Romagna, che permette di ripercorrere ancora oggi l’antica rete di itinerari che attraversavano in senso longitudinale il nord Italia verso Roma, all’interno dei territori della Contessa Matilde di Canossa. La Via Matildica ancora oggi unisce Mantova, sede della reliquia del Preziosissimo Sangue, a Lucca, dove è ospitato il Volto Santo di Cristo, passando per Reggio Emilia.   
L’iniziativa è a cura delle sezioni CAI di Reggio Emilia e Novellara.

(riproduzione riservata)