Storie d'impresa

Energia pulita per Imab grazie all'accordo con il Gruppo Hera

L’impianto di trigenerazione che sarà realizzato nello stabilimento di Fermignano consentirà di aumentare efficienza e sostenibilità dei cicli produttivi, evitando ogni anno l’emissione di 750 tonnellate di CO2, stesso potere “assorbente” espresso da un bosco di 125 ettari


15/04/2019

Il Gruppo Hera, fra le maggiori multiutility italiane, ha raggiunto un accordo con Imab, storico produttore nazionale di arredamenti, per la realizzazione di un impianto di trigenerazione che fornirà energia pulita allo stabilimento di Fermignano, in provincia di Pesaro Urbino. 
L’intesa è stata sottoscritta da Imab con Hera Servizi Energia, la energy service company di riferimento per il settore industriale del Gruppo bolognese, che negli anni ha realizzato impianti di produzione, in assetto cogenerativo e trigenerativo, per le principali realtà industriali italiane, impiegando le migliori tecnologie presenti sul mercato. Pure il nuovo impianto di Fermignano sarà gestito secondo logiche di ottimizzazione ed efficienza, con l’ausilio di un sistema di telegestione e telecontrollo, attivo 24 ore su 24. 
L’intervento di efficienza energetica reso possibile dal nuovo impianto garantirà un risparmio di energia primaria di circa il 17%, con un rendimento complessivo, in termini di conversione di energia, del 64%. A regime, l’impianto sarà in grado di esprimere importanti performance ambientali, evitando annualmente il consumo di circa 440 tonnellate equivalenti di petrolio e l’emissione di 750 tonnellate di CO2, pari all’assorbimento di un bosco di 125 ettari. Un beneficio ambientale paragonabile a circa 320 automobili a gasolio sottratte alla circolazione. 
La realizzazione, la gestione e la manutenzione dell’infrastruttura faranno capo a Hera Servizi Energia, che investirà complessivamente oltre un milione di euro, nel quadro di un accordo della durata di 11 anni.

(riproduzione riservata)