Prima pagina

Covid-19: Talents in Motion e Stati Generali insieme per rilanciare il "sistema Paese"


20/04/2020

Patrizia Fontana

La ripresa economica e occupazionale del sistema Italia dopo l’emergenza Coronavirus passerà attraverso interventi mirati che sappiano sfruttare al meglio le risorse disponibili e valorizzino know how e competenze nei diversi settori, mettendo le imprese in condizione di assumere risorse capaci di misurarsi con una sfida epocale. Le aziende e le istituzioni stanno prendendo consapevolezza che occorre comprendere e anticipare le nuove sfide, le opportunità e le responsabilità che si presentano loro e adattarvisi se vogliono continuare ad avere un impatto sociale significativo e durevole. Cambiamo quindi i paradigmi del fare impresa e dello stesso sviluppo economico, per affrontare i quali occorre fare sistema tra tutte le istanze ed iniziative che hanno a cuore la ripresa del Paese. 
In tale ottica nasce con l’obiettivo di trovare risposte concrete a queste sfide impegnative la partnership siglata tra Talents in Motion e Stati Generali del Mondo del Lavoro che nei prossimi mesi definiranno una serie di iniziative in ambito territoriale con il coinvolgimento di realtà imprenditoriali, istituzioni e professionisti di settori diversi, al fine di creare nuove sinergie per valorizzare le nuove competenze del mondo del lavoro. 
“Ci siamo dati l’obiettivo comune di fondere le rispettive competenze per riuscire ad incidere in maniera più significativa e dare risposte immediate e di valore aggiunto a beneficio di tutta a collettività. Il progetto infatti si occupa di promuovere e favorire la circolarità del talento riportando al centro l’Italia e le opportunità che offre scrollandosi di dosso gli antichi e ormai superati stereotipi nazionali” ha spiegato Patrizia Fontana, presidente e fondatrice di Talents in Motion. 
A sua volta Pier Carlo Barberis, managing director e fondatore de Gli Stati Generali del Mondo del Lavoro ha tenuto a precisare: “La collaborazione con Talents in Motion permetterà di creare una sinergia duratura nel tempo. Vogliamo portare al centro del dibattito e delle strategie di rilancio del Paese il tema delle nuove risorse professionali, con competenze specifiche in linea con i bisogni delle imprese e del Paese, soprattutto per le filiere che l’emergenza Covid-19 ha evidenziato”. 
Per la cronaca ricordiamo che Talents in Motion è un’associazione senza scopo di lucro, fondata e presieduta da Patrizia Fontana che si presenta come il primo progetto di Social Responsibility d’impresa con l’obiettivo di accrescere l’attrattività dell’Italia per i talenti italiani e stranieri e favorirne così la circolazione, valorizzando le opportunità lavorative che le nostre aziende offrono e creando uno spazio comune di comunicazione tra le parti. Partner del progetto oltre 30 gruppi multinazionali come Coca Cola, Heineken, Leonardo, Enel, DiaSorin, SNAM, Bosch. Nel consiglio direttivo siedono Salvatore Paparelli, vicepresident, Raffaele Fiorella, Giorgio Boggero e Simone Dominici.

(riproduzione riservata)