Leader di mercato

Con "Out of the Blue" Alcantara aggiunge una nuova tappa del suo viaggio esplorativo nel mondo dell’arte


07/09/2020

Mao Lizi

Dal 09 settembre all'11 ottobre 2020, all’interno dell’Appartamento dei Principi a Palazzo Reale di Milano, si svolgerà la mostra Out of the Blue, Viaggio nella Calligrafia attraverso Alcantara, promossa e prodotta da Comune di Milano – Cultura, da Palazzo Reale e da Alcantara S.p.A. Questa esposizione segna una nuova tappa in un ciclo che dal 2015 esplora le qualità dell'Alcantara® come materiale per l'arte e il design, trasformando vari spazi del Palazzo Reale di Milano in porte di accesso a proposte espositive del tipo più insolito, sia in termini di contenuti e mezzi di fruizione. 
In questa mostra sei affermati artisti cinesi – Qin Feng, Qu Lei Lei, Sun Xun, Mao Lizi, Zhang Chun Hong, Wang Huangsheng –, coniugando la tradizione millenaria del loro passato con le ultime tecnologie, si lasciano ispirare dalla specificità di un unico medium ed esplorano Alcantara® in tutte le sue declinazioni e potenzialità attraverso opere che offrono letture trasversali, spaziando dal classico al contemporaneo. Integrando pratiche antiche con un materiale futuristico, il patrimonio culturale millenario della Cina acquisisce un nuovo potenziale espressivo. 
La calligrafia è una delle più elevate forme artistiche della cultura cinese. Dopo la riproducibilità tecnica e l’avvento dell’era digitale, quest’antica disciplina si presenta ancora come veicolo di conoscenza, portavoce di questioni della scena attuale, e connette un antico passato a una ricerca filosofica contemporanea. Riconosciuta dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità, la calligrafia cinese, più di ogni altro tipo di scrittura e “alfabeto”, è da sempre apprezzata per la sua valenza estetica e artistica: ogni segno appare come dettato da un agile e tenue volo, contenendo in sé il fluire della vita conferito proprio dall’istintualità del gesto e dalla sua natura pittografica, poiché ogni carattere è una rappresentazione diretta di qualcosa e di ciò che vuole significare. Alla portata estetica si unisce la grande spiritualità della “non azione” Wu Wei, legge dell’agire senza agire, senza forzare le cose ma permettendone un naturale e spontaneo corso, fluire, divenire. Da qui la connessione al Tao, o meglio al Dao, “la via”, il principio indifferenziato che dà origine al cosmo. 
L’Appartamento dei Principi a Palazzo Reale viene trasformato in intriganti esperienze in cui installazioni create site-specific rispondono all’estetica delle sale tramite affinità e contrasti visuali. Spaziando da proiezioni digitali a foreste di inchiostro su rotoli, gli artisti si ispirano alla pratica calligrafica per interrogarsi sulla natura della relazione che intercorre fra l’uomo e il mondo che lo circonda attraverso nozioni Taoiste di temporalità, forza vitale e partecipazione. 
La mostra, a cura di Dagmar Carnevale Lavezzoli e Katie Hill, partecipa alla ART WEEK 2020 (7 -13 settembre 2020) e conferma il costante interesse di Alcantara per la creatività contemporanea più avanzata.

(riproduzione riservata)