Storie d'impresa

Ammagamma e Gruppo Hera in campo nell’innovazione digitale al servizio della sostenibilità

Matematica evoluta per uno sviluppo sostenibile: la partnership che da tempo lega le due aziende ha dato vita a un nuovo progetto per la manutenzione predittiva delle reti gas


11/05/2021

Ammagamma, società di data science che offre soluzioni di Intelligenza artificiale alle aziende, e il Gruppo Hera, una delle maggiori multiutility italiane, hanno annunciato una collaborazione su un progetto innovativo che riguarda la manutenzione predittiva delle reti gas. 
Sviluppato con l’obiettivo di prevedere il maggior numero possibile di guasti nelle reti, il progetto consente di rendere più efficace e tempestiva la pianificazione delle squadre di intervento della multiutility. Per ottenere questo risultato, Ammagamma ha sviluppato con il Gruppo Hera un modello che analizza i dati della rete gas, individua i tubi maggiormente a rischio e suggerisce all’operatore quando e dove intervenire, indicando i tragitti ideali per raggiungere tutti i punti da ispezionare nel corso della singola sessione di lavoro. 
Grazie a questa soluzione, che è già stata adottata dal Gruppo Hera in via sperimentale sul territorio dell’Emilia-Romagna, sono stati ottenuti i primi risultati importanti: una riduzione del 30% delle dispersioni di gas segnalate da terzi e un incremento del 20% dei chilometri monitorati, a parità di squadre impiegate, grazie all’aumento di accuratezza della previsione di fughe e all’ottimizzazione dei percorsi di ispezione. Un progetto che continua a evolvere nel tempo grazie al contributo degli stessi operatori che, dopo una prima fase di adattamento alle nuove logiche e ai nuovi flussi di lavoro, stanno portando nuovi stimoli e proposte per future implementazioni. 
Questo progetto si inserisce nel solco di una partnership proficua e consolidata. Sei anni fa, infatti, il Gruppo Hera e Ammagamma avevano avviato un percorso di collaborazione volto a raggiungere molteplici obiettivi: favorire e promuovere lo scambio di esperienze, sviluppare nuove competenze attraverso iniziative formative, realizzare progetti per l’uso di big data, di modelli di machine learning e di intelligenza artificiale applicati ai diversi settori in cui opera la multiutility: idrico, ambientale ed energetico. 
L’innovazione, d’altronde, è una delle dimensioni cardine alla base del Piano Industriale al 2024 del Gruppo Hera, che punta su evoluzione tecnologica, digitalizzazione, intelligenza artificiale e analisi dei dati, per incrementare ulteriormente l’efficienza e la qualità dei servizi offerti.

(riproduzione riservata)